Service Reboot

Rotaract e Rotary insieme per la scuola e la comunità, con il Service Reboot donati più di 230 computer agli studenti per la didattica a distanza.

a cura di Arianna Bianchi, Rappresentante Rotaract del Distretto 2090

La pandemia ha isolato i nostri ragazzi, le lezioni si sono tenute a distanza, ma non tutti gli studenti hanno la fortuna di avere un proprio computer per studiare. In molte famiglie al problema sanitario si è aggiunto il problema economico. Da un’idea del coniuge del Governatore è nato il progetto REBOOT, una collaborazione tra il Rotary e il Rotaract del Distretto 2090 per il recupero di computer obsoleti da riconvertire con software open source e donare a famiglie bisognose o alla comunità.

Oltre 230 computer in sette mesi donati ad altrettanti studenti, i quali hanno potuto seguire le lezioni e non perdere il contatto con i loro compagni di classe e i docenti, nonostante la didattica a distanza.

Il progetto è stato finanziato con una raccolta fondi attivata durante le visite del Governatore ai club ed è stato realizzato concretamente da decine di Rotaractiani del Distretto che hanno reperito computer presso aziende e privati nelle quattro regioni, Abruzzo, Marche, Molise e Umbria. Una gara di solidarietà rilanciata sui social, sui siti web dei Distretti, sui giornali e telegiornali del territorio e anche con il passaparola.

REBOOT è stato un momento di crescita umana per tutti noi perché ci ha permesso di conoscere persone con storie difficili e di fare del bene con piccoli ma importanti gesti di solidarietà. Anche il più piccolo gesto può aiutare l’altro e rendere più felice chi ha tanto bisogno, ogni donazione è una storia di vita; come ad esempio quella di Pascal, uno studente senegalese di ingegneria a Perugia che non aveva un computer per i suoi studi; oppure quella di due bambine con la mamma malata che grazie a due tablet donati hanno potuto seguire le lezioni da casa; e abbiamo reso felice Simone, un bambino sordomuto a cui abbiamo donato un computer modificato per persone diversamente abili.

Donare un computer va oltre il semplice gesto di solidarietà perché potenzialmente permette ai giovani di imparare un nuovo lavoro, una nuova lingua e, a volte, può cambiare la vita di una persona.

Progetto Reboot, una collaborazione tra il Rotary e il Rotaract del Distretto 2090.

“Siamo soddisfatti del lavoro svolto dai nostri club – ha spiegato il Governatore del Distretto Rotary 2090 Rossella Piccirilli – si sono impegnati tantissimo per supportare questa iniziativa lodevole e fondamentale nel momento storico che stiamo vivendo. Sappiamo, inoltre, quanto sia importante per i ragazzi di ogni età mantenere il contatto con la scuola, non solo per imparare, ma anche a livello umano, per questo siamo felici di esserci messi a disposizione per una causa così nobile. E poi il sorriso e i numerosi grazie dei tanti che hanno ricevuto i dispositivi ci hanno ripagato di tutto l’impegno”.

Lo studio è un diritto fondamentale della persona che i nostri Club sostengono attraverso questo grande ed impegnativo progetto. E nessuno potrà mai privarci della nostra cultura che non può e non deve avere un prezzo.

Si tratta di un progetto replicabile in qualsiasi Club o Distretto Rotary del mondo, che rispetta l’ambiente perché permette di recuperare computer che altrimenti finirebbero per inquinare. Ancora una volta la collaborazione tra il Rotary e Rotaract si è rivelata vincente, grazie anche ad un service, particolarmente legato al momento, che permette agli studenti di non smettere di crescere donando loro, seppur con qualche differenza, un po’ di normalità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...