Insieme, possiamo trasformare…una mangrovia alla volta

Questo slideshow richiede JavaScript.

A cura di Hope A. Sealey, Presidente, Rotary Club di East Nassau, Nassau, Bahamas. Foto di Alyce Henson, Rotary International.

I danni dovuti alle tempeste e all’erosione delle coste stanno minacciando le rive di tutto il mondo, in particolare quelle delle isole dei Caraibi. Oltre a questo, ci sono le sfide climatiche che incidono enormemente sugli ecosistemi naturali di queste isole. E l’isola di New Providence, Bahamas, non fa eccezione.

Bonefish Pond National Park (BNT), istituito nel 2002, dispone di uno degli ultimi sistemi di mangrovie rimasti sull’isola di New Providence. All’epoca, parte del parco era una discarica, ma il Bahamas National Trust (BNT) – una ONLUS che gestisce i parchi nazionali – si è impegnato da allora a ripulire il parco e trasformarlo in una rigogliosa area di mangrovie. 180420_magroves_detail

Ma perché proprio alberi di mangrovie?

Le mangrovie svolgono un ruolo cruciale nel mantenere l’ambiente salubre per piccoli pesci e aragoste, oltre a proteggere l’isola dai danni provocati dalle tempeste e dall’erosione costiera. Ma il numero di mangrovie è diminuito e questo albero rischia di essere ulteriormente ridotto a causa dello sviluppo globale, allarmando tutti quelli che riconoscono i grandi benefici offerti all’habitat da questi alberi.

Tuttavia, gli sforzi di BNT miranti ad aumentare il numero di mangrovie sull’isola non sono stati vani.

A dicembre 2017, il nostro club (il Rotary Club di East Nassau), insieme a Nassau Sunrise, Rotary South East, Rotary West e il Rotaract Club di East Nassau, hanno unito le loro forze per aiutare a piantare propaguli di mangrovie (piantine) donati da Atlantis e Leon Native Plant Preserve.

L’obiettivo principale di quest’iniziativa è preservare l’ambiente per le generazioni future e, anche più importante, preparare le nostre comunità agli effetti dei cambiamenti climatici. Con l’avvento del cambiamento climatico, il risultato sarà un innalzamento dei livelli del mare a danno delle zone a livello zero o sotto il livello del mare, come le Bahamas.

Durante la Giornata di Azione per la comunità, indetta dal Presidente eletto Barry Rassin, erano presenti oltre 200 Rotariani in visita. Per l’occasione sono stati realizzati otto progetti di service. Si sono aggiunti al gruppo altri 45 Rotariani del posto per aiutare a ripulire la spiaggia e piantare le mangrovie. Anche i Rotaractiani si sono fatti coinvolgere rimboccandosi le maniche.

Conservando il sistema di mangrovie nel parco, siamo fiduciosi che questo progetto favorirà l’habitat e le persone di New Providence per le generazioni future, oltre a dare un esempio di come le altre comunità costiere possono proteggere le proprie coste.

3 pensieri su “Insieme, possiamo trasformare…una mangrovia alla volta

  1. Bellissime iniziative, sto pensando anch’io, in qualità di Presidente di proporre un intervento legato all’ambiente dove viviamo (Delta del PO). Sono convinta che lavorare in gruppo fortifichi l’amicizia, mette in luce differenze e possibilità di confronto e ci fa conoscere all’esterno.
    Maria Chiara Paparella.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...